giovedì 24 marzo 2016

Ultima cena Leonardo
Ultima cena Renzo Pezzani

Le donne preparano sul desco 

un po' di vino e un po' di pane fresco.

E Gesù mesce il vino e il pane tocca,

ma prima d'accostarseli alla bocca

dice per tutti le parole arcane: 

«Ecco; chi mangerà di questo pane

di frumento, di me sarà saziato,

e chi berrà del vino che ho toccato

del mio sangue berrà, né più avrà sete.

Poi la bevanda e il cibo spartirete

e verso il mondo col mio cuore; andrete»


Pasqua  A. Negri

E con un ramo di mandorlo in fiore,

a le finestre batto e dico: «Aprite!

Cristo è risorto e germinan le vite

nuove e ritorna con l'april l'amore.

Amatevi tra voi pei dolci e belli

sogni ch'oggi fioriscon sulla terra,

uomini della penna e della guerra,

uomini della vanga e dei martelli.

Aprite i cuori. In essi irrompa intera

di questo dì l'eterna giovinezza ».

lo passo e canto che la vita è bellezza.

Passa e canta con me la primavera.

inkscape Anna-Marina


Suono di campane
Scroscio di ruscelli,
scendete a valle
e portate con voi
storie segrete 
di amori appena fioriti.
Fragile neve,
ora,
al tiepido sole,
liberi 
il pallido verde.
Frullio
di ali leggere
giocate al vento
fra teneri rami 
del bosco.
Dolce,
giungi suono di campane:
din dici “pace”,
don doni amore,
dan dai l’annuncio:
“E’ giunta primavera!”     

Anna-Marina

Un po' in anticipo, ma domani parto per la Sardegna e in campagna... solo pecore e niente internet!



3 commenti:

  1. Sai sempre scegliere parole che emozionano.
    Tantissimi auguri anche a te Anna, che sia una Pasqua serena e colma di Pace.
    Ti abbraccio!

    RispondiElimina
  2. ciao siamo alla fine di un maggio da dimenticare, sui miei monti neve e gradinate con giorni con i piedi allungati al camino.Spero meglio dalle tue parti.

    RispondiElimina
  3. trascorso un anno Anna, come stai? spero di tornare a leggere qualcosa di nuovo, torna a scrivere

    RispondiElimina