martedì 2 dicembre 2014

Amazon dona 27 kindle all'istituto Comprensivo Lido-Venezia



Questo è il terzo anno del progetto “biblioteca in classe” a costo zero per la scuola ed esclusivamente a carico delle famiglie per l'acquisto dei libri o per i prestiti da pubbliche biblioteche.
I bambini, lasciati prevalentemente liberi nella scelta del loro romanzo, sono impegnati nella lettura di circa due libri al mese con relativa recensione da esporre periodicamente alla classe.
Ogni alunno deve avere sempre con sé, nello zaino, il suo libro la cui lettura può essere fatta anche durante le ore scolastiche per riempire il tempo, ad esempio, fra un esercizio e l'altro nell'attesa che tutti abbiano terminato il lavoro, o subito dopo l'intervallo per ritrovare calma e concentrazione prima di affrontare una nuova attività.
Mi sono resa conto che l'amore per la lettura è andato via via crescendo in tutti i bambini e tale passione è stata recepita anche dai genitori che sempre si adoperano molto volentieri per procurare nuovi romanzi.
I genitori di una nostra bambina hanno segnalato ad Amazon tale progetto e il terreno fertile su cui si sta lavorando. Amazon, nella figura del manager sig. Saccon Alessandro e della responsabile dei kindle sig.ra Poli Giulia, ha voluto premiare tanta buona volontà regalando all'Istituto Comprensivo 27 kindle da assegnare ai bambini della mia classe e alle tre insegnanti del team.
In particolare, quest'anno ho progettato di leggere tutti assieme uno stesso romanzo così ogni bambino scriverà la sua recensione e insieme discuteremo i diversi punti di vista (sperando che il tempo non sia proprio tiranno!). Durante la lettura vorrei fare vari approfondimenti geografici, storici, ambientalistici, cogliere belle descrizioni, sottolineare sentimenti, stati d'animo, osservare l'uso della punteggiatura e poi tutto ciò che, strada facendo, può suggerirmi il caso, compreso un parallelismo con eventuali film o cartoni animati o altri romanzi. Mi si può obiettare che tutto ciò può essere fatto anche con i libri tradizionali, in realtà penso che l'uso dei kindle potrebbe rendere la lettura ancor più accattivante e che nel frattempo si stia al passo con i tempi che inevitabilmente spingono sempre più verso una scuola digitale.


    


   

11 commenti:

  1. Risposte
    1. A loro piace, a me piace.....se avessi più ore sarebbe ancora più bello.

      Elimina
  2. Meritoria iniziativa quella di incrementare l'amore e il piacere per la lettura fin dall'infanzia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sapessi come sono carini quando si vengono a sedere vicino a me e raccontano, spiegano, criticano, poi c'è la lettura recitata di un brano e, alla fine, la votazione della classe perchè il compito di ciscun bambino è quello di convincere gli altri a leggere quel libro.

      Elimina
  3. E' una cosa entusiasmante! Brava! Ce ne fossero maestre così!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'entusiasmo te lo fa perdere la burocrazia scolastica...sapessi quanto siamo stati intralciati!

      Elimina
    2. ... immagino: grazie Italia!

      Elimina
  4. Una bellissima iniziativa e sono felice che amazon abbia contribuito.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chissà che la burocrazia non continui ad intralciare: i kindle sono rimasti fra le mani felici dei bambini per il tempo della foto poi...zac....la scuola li ha sequestrati per inventariarli, ma Alessandro di Amazon non aveva forse detto ai bambini "è arrivato Babbo Natale in anticipo?"

      Elimina
  5. wow... che iniziativa fantstica! Ti auguro un Natale sereno. Ti aspetto da me...

    RispondiElimina