mercoledì 15 gennaio 2014

"Carthago"

Carthago. Annibale contro Scipione l'Africano. Il romanzo di Roma

"Carthago" , a mio avviso, è davvero un grande romanzo storico.
L'autore, Franco Forte, riesce a mantenere sempre viva l'attenzione grazie ad un ritmo serrato. I due grandi condottieri Annibale e Scipione emergono per furbizia, orgoglio e abilità nel combattimento. I capitoli si susseguono l'uno dopo l'altro, dalle Alpi fino alla sconfitta di Zama, lasciando il lettore senza respiro. Da ammirare le strategie di combattimento studiate da Annibale e l'intelligenza di Scipione che, ancora ragazzo, capisce il valore e la superiorità del suo avversario, studiandone le mosse e rivoluzionando il metodo di combattimento dell'esercito romano. E' proprio questa umiltà che porterà i suoi uomini a vincere, mentre il grande Annibale, abbandonato da Cartagine e tradito da Massinissa, dovrà soccombere non prima di aver dato prova di grande capacità e sagacia.
Nel romanzo non possono mancare gli intrighi politici e la vita sociale dell'antica Roma, così come le passioni amorose dei due protagonisti. Emerge in modo particolare Himilce, l'amata sposa di Annibale. Himilce è anche una buona consigliera, è coraggiosa e tenace, non abbandona il suo uomo, lo affianca con amore e passione per condividere con lui gioie e preoccupazioni.
Da leggere!








8 commenti:

  1. ottima recensione. Ti aspetto da me.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aspetto nuovi consigli su buone letture.
      Ciao ciao.

      Elimina
  2. Per come ne parli...è da leggere, anche se non amo i film storici.

    Abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Leggilo, è appassionante.
      Ricambio l'abbraccio.

      Elimina
  3. Potrebbe fare al caso mio.

    Baci e buona serata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se ti piacciono i romanzi storici d'azione sull'antica Roma, lo divori.

      Elimina