mercoledì 27 gennaio 2016

Giornata della memoria

Scuola Primaria “Madre Teresa di Calcutta” Romeno - Trento | Classe V 2010-2011

Per non dimenticare

Un giorno fummo presi da uomini di ghiaccio
e portati lontani dal sole.
Non un frammento di luce,
lasciarono nei nostri cuori
in silenzio, camminavano
i nostri sogni e, fu così che,
diventammo dei numeri, delle ombre,
mucchi di tenebre.
Poi leggeri leggeri,
uscimmo da alti camini.
Gina Tota

La Farfalla

L’ultima, proprio l’ultima,
di un giallo così intenso,
così assolutamente giallo,
come una lacrima di sole quando cade
sopra una roccia bianca
così gialla, così gialla!
l’ultima
volava in alto leggera,
aleggiava sicura
per baciare il suo ultimo mondo.
Tra qualche giorno
sarà già la mia settima settimana
di ghetto: i miei mi hanno ritrovato qui
e qui mi chiamano i fiori di ruta
e il bianco candeliere del castagno nel cortile.
Ma qui non ho visto nessuna farfalla.
Quella dell’altra volta fu l’ultima:
le farfalle non vivono nel ghetto.
Pavel Friedman (1921 – 1944) 

Pavel era un ragazzo ebreo che fu rinchiuso nella fortezza ghetto di Terezin (Repubblica Ceca), utilizzata dalla Gestapo come campo di concentramento per gli ebrei. Da Terezin gli ebrei venivano deportati dai nazisti in vari campi di sterminio. Pavel fu uno di loro e ad Auschwitz trovò la morte.


8 commenti:

  1. In generale non bisogna dimenticare questi e altri episodi drammatici della storia.

    Un abbraccio

    RispondiElimina
  2. nonostante tutto il contorno atroce queste liriche sono di una dolcezza quasi non sfiorasse le scrittrici l'essere destinate al supplizio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nel blog dei miei bambini c'è un'altra poesia con i loro commenti. Per me è stato molto difficile leggerla fino in fondo....

      Elimina
  3. Oggi avevo un po' di tempo e così mi sono fatta una passeggiata virtuale nei vari blog: il tuo è veramente bello, per non parlare delle fate giardiniere...E' rasserenante. Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il mio è molto fermo....proprio non riesco a scrivere....in compenso in classe c'è un gran lavoro per quel blog che mi tiene inchiodata al pc parecchio.

      Elimina
  4. Ogni volta il ricordo porta con sé tanto dolore…
    Hai scelto delle poesie toccanti e commoventi….
    Ti lascio un abbraccio e l’augurio di una settimana serena

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, mi fa sempre molto piacere ritrovarti!

      Elimina