venerdì 31 maggio 2013

Rubare ai ricchi non è peccato

Rubare ai ricchi non è peccato

E' un libro molto curioso da leggere: attraverso le sue pagine è bello passeggiare per Venezia (e non solo) ed entrare nelle buie calli, salire sui tetti o insinuarsi in lussosi appartamenti o ancora nascondersi nelle prigioni del Palazzo Ducale per compiere, di notte, un clamoroso furto. La lettura di queste pagine ti avvicina al mondo dell'arte e dell'antiquariato per...rubare!
Le notizie dei furti indignano, quelle di Pipino no, anzi sei dalla sua parte: sospiri quando il colpo gli riesce, tremi con lui se passa il "nòtola", gioisci se riesce ad evadere, sorridi per le sue assurde giustificazioni, e alla fine ti piace immaginarlo là, seduto a quel tavolino, per lui riservato, del ristorante giudecchino "il cacciatore".
Da leggere!

7 commenti:

  1. L'ho letto e mi è piaciuto moltissimo!
    Lo consiglio

    RispondiElimina
  2. Ciao,
    ti ho linkata tra i commenti di Homemademamma per il Venerdì del Libro

    http://www.homemademamma.com/2013/05/31/venerdi-del-libro-stuart-little/

    RispondiElimina
  3. Mi hai incuriosita, lo leggerò.

    RispondiElimina
  4. Dai, non conoscevo questo autore e neppure il libro. Grazie per il consiglio.

    Buon sabato!

    RispondiElimina
  5. @Kylie: l'autore e protagonista è lo stesso "re dei ladri" al suo primo libro.

    RispondiElimina
  6. Hai incuriosito anche me. Penso proprio che lo leggerò!

    RispondiElimina
  7. Hai incuriosito anche me. Penso proprio che lo leggerò!

    RispondiElimina