martedì 21 maggio 2013

Prove INVALSI 2

In quest'ultimo mese non sono molto presente nel blog, ma è sempre così, a maggio ci sono mille e una cosa da fare per chiudere con decenza l'anno scolastico: terminare il programma, i progetti, lo spettacolo, lottare contro la stanchezza dei bambini...e, ciliegina sulla torta, correggere le prove INVALSI!
Ecco la novità: da quest'anno bisogna inserire tutti i dati nel sito dell'INVALSI con i conseguenti problemi.
Non ho ancora capito se queste prove servono per verificare il livello di preparazione del bambino o il grado della sua furbizia o la sopportazione dell'insegnante o il quoziente intellettivo della stessa.
Riguardo la preparazione della vittima innocente, molto ci sarebbe da dire....osservavo ad esempio il sistema pratico e intelligente adottato da Teresa per rispondere al seguente quesito: Luisa colora 20 di queste foglie (ne disegnano 4) la prima di verde, la seconda di marrone, la terza di verde, la quarta di marrone e così via. Di che colore sarà la sesta foglia? e la diciannovesima?
La bambina ha disegnato tutte le foglie scrivendo vicino ad ognuna V o M alternando le lettere in modo regolare...o quasi....alla 5° foglia ha dimenticato la V e perciò la sequenza è risultata scorretta così come le sue risposte. Se poi nei giorni precedenti all'INVALSI non avevo ancora insegnato la divisione e avevo appena accennato al concetto di doppio, per nulla alla metà, come potevano rispondere correttamente alle relative domande? Insomma tra tranelli, sciocchezze, e qualche buona richiesta (sì, c'era anche quella) tutti i bambini hanno consegnato il loro fascicoletto, soddisfatti e convinti che tutto fosse molto facile. Ah, evviva l'ingenuità.
Ora veniamo alla la correzione. Nel tempo di un'ora e trenta tutte le prove sono state corrette, a questo punto è stato necessario entrare nel sito e registrare il tutto......un'altra ora e trenta per capire che NON funzionava nulla e mille discussioni fra colleghe "proviamo così, facciamo colà......ma se mandassimo tutti a quel paese...." Oggi, armata di santa pazienza, ci ho riprovato e CE L'HO FATTA! La bambina si è impegnata con buona volontà, ha così raggiunto gli obiettivi prefissati con ottimi risultati!!!
Quanta pazienza!!!
N.B. Ho lavorato 8 h.....gratuitamente!!!

6 commenti:

  1. Ma roba da matti!!!
    Fanno di tutto per complicarti la vita... grrrrrr!!
    Io non sono un insegnante, ma ho un forum d'insegnanti, e sento sempre che si lamentano su queste prove INVALSI...
    Complimenti alla tua pazienza.
    Ciao carissima

    RispondiElimina
  2. ecco la risposta... servono alle insegnanti per fare pratica con il PC, perché le insegnanti lavorano poco, male e fanno delle lunghe vacanze. Danno tanti compiti a casa perché non lavorano in classe, fanno ammattire i genitori, i nonni e le zie... ma queste sono storie vecchie di nuovo non ho nulla. Un bacione ciaoooo

    RispondiElimina
  3. @Betty:la pazienza non è mai troppa! Comunque mi sono più volte domandata: Ma se non le correggessi? Poi il senso del dovere.....
    @Aliza: ah ah ah ah! Sento queste frasi da una vita! Meglio riderci su!!!

    RispondiElimina
  4. @Betty: come si entra nel tuo forum?

    RispondiElimina
  5. Il link è questo: http://www.didatticannalaura.it/
    Ma occorre iscriversi... l'ho aperto con due amiche insegnanti Anna Laura e Cristina.
    Ci puoi trovare tante schede didattiche e materiale utile.
    Ciao un bacione

    RispondiElimina
  6. Sono contenta di non fare l'insegnante...

    Un bacione

    RispondiElimina