venerdì 27 gennaio 2012

Ecce Homo


PER NON DIMENTICARE!!!

"Noi abbiamo viaggiato fin qui nei vagoni piombati; noi abbiamo visto partire verso il niente le nostre donne e i nostri bambini; noi fatti schiavi abbiamo marciato cento volte avanti e indietro alla fatica muta, spenti nell'anima prima che dalla morte anonima. Nessuno deve uscire di qui, che potrebbe portare al mondo, insieme col segno impresso nella carne, la mala novella di quanto, ad Auschwitz, è bastato all'uomo di fare all'uomo."

Primo Levi Se questo è un uomo, 1947

5 commenti:

  1. bisogna veramente non dimenticare che cosa è capace di fare l'uomo. Ciao

    RispondiElimina
  2. Voi che vivete sicuri
    nelle vostre tiepide case,
    voi che trovate tornando a sera
    il cibo caldo e visi amici:
    Considerate se questo è un uomo
    che lavora nel fango
    che non conosce pace
    che lotta per mezzo pane
    che muore per un si o per un no.
    Considerate se questa è una donna,
    senza capelli e senza nome
    senza più forza di ricordare
    vuoti gli occhi e freddo il grembo
    come una rana d'inverno.
    Meditate che questo è stato:
    vi comando queste parole.
    Scolpitele nel vostro cuore
    stando in casa andando per via,
    coricandovi, alzandovi.
    Ripetetele ai vostri figli.
    O vi si sfaccia la casa,
    la malattia vi impedisca,
    i vostri nati torcano il viso da voi.

    Primo Levi
    Se questo è un uomo, una lettura che mi ha segnata per sempre.

    RispondiElimina
  3. Che orrore...
    Dimenticare...mai!

    RispondiElimina
  4. Sono parole, quelle di Levi, che devono solo insegnare.

    Bacio

    RispondiElimina
  5. Chi non impara dalla Storia è condannato a riviverne gli errori.
    Voglio quindi ricordare la Shoah ma vorrei che ci fosse un "Giorno della Memoria" anche per:
    - Lo sterminio degli zingari Rom e Sinti nel periodo nazista;
    - Il genocidio dei nativi americani e dei popoli africani che si è perpetrato dal 1600 in poi;
    - Il genocidio degli Armeni e quelli più recenti della Cambogia e del Ruanda.
    Ce ne sono stati e ce ne saranno altri per il mondo finché non impareremo cosa significa "Amatevi come Io vi ho amato"

    RispondiElimina